Bonus Ristrutturazione

Cambiare le porte ti cambia la casa! E ti fa risparmiare il 50%.

 

Con la manovra di gennaio 2021 sono state prorogate fino al 31 dicembre 2021 le detrazioni fiscali per gli interventi di ristrutturazione. Per chi intendesse ristrutturare il proprio immobile, fino al 31 dicembre 2021 di potrà beneficiare della detrazione Irpef al 50% (fino ad un massimo di 96mila Euro), recuperabili con la dichiarazione dei redditi in 10 anni.

 

I lavori ammessi nella detrazione sono gli interventi di:

  • manutenzione straordinaria;
  • restauro conservativo;
  • lavori finalizzati a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi.

 

Per ottenere la detrazione del 50% della spesa per la ristrutturazione, occorre pagare i lavori con bonifico parlante.

 

Sconto in fattura o Cessione del credito?

 

Chi sostiene spese per gli interventi di ristrutturazione potrà optare per la detrazione dell'importo tramite la dichiarazione dei redditi in 10 anni, oppure sfruttare queste opportunità:

  • uno sconto sul corrispettivo dovuto, che al massimo potrà essere pari al corrispettivo stesso, anticipato dai fornitori che hanno effettuato gli interventi e che verrà da loro recuperato come credito d'imposta o ceduto a loro volta a terzi;
  • la cessione di un credito d'imposta di pari ammontare, a banche o istituti finanziari.

 

L'acquisto e la sostituzione di porte interne e porte blindate rientrano tra le operazioni che beneficiano della detrazione se inseriti in questo tipo di interventi. Per approfondimenti fare riferimento alla normativa vigente.

 

 

Richiedi informazioni