Porte scorrevoli in vetro

Home - Sistemi di apertura - Porte scorrevoli in vetro

Porte scorrevoli in vetro Bertolotto. La migliore soluzione per eliminare qualsiasi problema di spazio all'interno della vostra casa. Entra e scopri di più!

I vantaggi di una porta in vetro

Scegliere per la propria casa una porta in vetro significa potere separare gli ambienti senza sacrificarne la luminosità. Il materiale, raffinato ed elegante, lascia filtrare la luce e sa rifrangerla. Dunque è consigliata sicuramente per gli ambienti bui e di piccole dimensioni. La trasparenza e la leggerezza del vetro, poi, fanno della porta un elemento di arredo di design, che ben si sposa con lo stile contemporaneo. Le porte in vetro sono infine estremamente versatili: l'anta può essere realizzata in differenti colorazioni o anche arricchita con incisioni e decori.

Perché acquistare una porta scorrevole in vetro

Se oltre ad offrire tutti i vantaggi del vetro la porta è anche scorrevole sarà un'ottima soluzione per separare gli ambienti domestici risparmiando spazio prezioso. Nessun ingombro all'apertura come accade per le porte battenti, quelle scorrevoli sono disponibili in due tipologie: a scomparsa o esterno muro. Le prime lasciano libera la parete che può essere arredata con armadi, madie, librerie. Le seconde sono adatte quando non è possibile inserire nel muro il controtelaio: l'anta scorre a visibile e parallela alla parete; il telaio può essere a vista o nascosto.

Tipologia apertura

Trova il negozio di Porte scorrevoli in vetro più vicino a te

Visualizza punti vendita

I vantaggi offerti da questa tipologia di porte interne

Tutti i vantaggi del vetro uniti alla praticità dei sistemi traslanti, le vetrate scorrevoli sono una grande opportunità nei progetti di ristrutturazione degli interni e nelle nuove realizzazioni.
Vediamo perché conviene sceglierle:

  • la porta ha un design attuale e moderno, capace di arricchire lo stile della casa apportando bellezza e versatilità;
  • se a doppia anta e di grandi dimensioni (come le pareti divisorie in vetro Bertolotto) uniscono ambienti a diversa destinazione d’uso, che all’occorrenza possono essere separati. Pensiamo ad un living open space in cui occorre dividere da odori e sapori la cucina dal soggiorno;
  • i sistemi traslanti interno muro hanno il vantaggio di veder scomparire l’anta dentro la parete una volta aperta (un esempio lo ritroviamo nella collezione Colorado), quelli esterno muro presentano un binario (a vista o nascosto) sul quale il pannello vetrato scorre parallelamente al muro (come nella collezione Plana System). Questo genere di porta non necessita di opere murarie (a differenza della prima) ed è di semplice istallazione;
  • per progetti di design evoluti e moderni è possibile contare anche su soluzioni a filo muro scorrevoli a scomparsa, (come quelle della linea Inside Filomuro) prive di telaio e coprifilo, estremamente minimali e belle;
  • il vetro dà modo alla luce di filtrare da una stanza all’altra e la diversa lavorazione della lastra permette giochi di luce, colori, riflessi molto raffinati e particolari. La porta in vetro scorrevole rappresenta quindi una soluzione ideale per corridoi, disimpegni e cabine armadio;
  • il cristallo usato nelle porte in vetro Bertolotto è un vetro di sicurezza temperato o stratificato, con spessore 8 mm, dunque resistente, stabile e sicuro;
  • la personalizzazione dei pannelli in vetro è estremamente ampia, non solo dal punto di vista dimensionale ma anche estetico. Il cristallo può assumere dimensioni extralarge e altezze maggiorate (sino a soffitto) ed essere realizzato in diverse colorazioni, lavorazioni, anche artistiche, per assecondare qualsiasi progetto d’arredo.

Richiedi informazioni

Quali vetri propone Bertolotto per le sue porte scorrevoli

Il catalogo di cristalli Bertolotto disponibile per le porte scorrevoli è particolarmente ricco e variegato. Progetti di stile classico ed elegante o al contrario moderno e di design possono essere realizzati senza scendere a compromessi, contando su lastre di cristallo di diverse tipologie:

  • extrachiaro e trasparente: una soluzione ideale per dare massima continuità visiva agli ambienti;
  • decorato con acquarelli in vetro fuso per chi cerca una porta artistica, che dà vita a sofisticati giochi di linee, colori e riflessi che cambiano durante le diverse ore della giornata;
  • satinato o sabbiato, ottimo per preservare la privacy tra una stanza e l’altra. La luce continua a filtrare in modo delicato e discreto, ma oggetti e persone al di là della vetrata scorrevole sono appena percepiti. La superficie dell’anta risulta vellutata, liscia, opaca;
  • colorato: il cristallo può essere laccato in tanti colori diversi, la trasparenza viene meno ma la brillantezza e la riflessione della lastra donano luminosità all’ambiente. In alternativa alla laccatura è possibile dare al vetro una finitura colorata ma trasparente, nei toni del fumé, bronzo, grigio, bianco, specchiato. In alternativa, per soluzioni di design evolute, è possibile optare per effetti 3D, metal o tessuto (Lino bianco o naturale);
  • inciso: la lastra oltre ad avere una finitura personalizzabile (trasparente, satinata, colorata) presenta anche tagli decorativi che danno vita a disegni leggeri ma materici, dalle linee geometriche e dai tracciati regolari, oppure dai disegni sinuosi e romantici, con intrecci e curve che rendono la porta protagonista della stanza. Tantissime le varianti decor, sia d’impronta classica che contemporanea.