Le porte battenti

Porte a battente: il tradizionale e più usato sistema di apertura delle porte. Le porte a battente sono composte da un'anta collegata ad un telaio fissato in maniera stabile alle pareti. Il collegamento avviene tramite cerniere che permettono il movimento della porta.
L'ingombro di apertura all'interno della stanza è pari alla larghezza dell'anta.
Le porte a battente sono le più utilizzate. Possono essere ad anta singola o doppia, in qualsiasi materiale: legno, vetro, con finitura in essenza laccata o in laminato. 

Apertura Bidirezionale

Una porta unica che racchiude quattro diversi sistemi di apertura: a spinta, verso l’interno camera, o a tirare, per la massima flessibilità, e ruotando l’intero sistema è possibile variare il lato di apertura, a destra o a sinistra. Un prodotto, due direzioni e due lati di apertura, LA SOLUZIONE per gli ambienti in cui è richiesto un ingombro di apertura variabile, in cui si ricerca la flessibilità e nello stesso tempo uno stile minimale. Il sistema Bidirezionale è composto da un telaio con coprifili lineari (ad angolo o con spigolo raggiato), su cui è ancorata l’anta tramite cerniere a pivot che consentono l’apertura nelle due direzioni. La serratura è magnetica, a filo dell’anta e del telaio. Anta e telaio sono disponibili in essenza, in laccato o con finitura sintetica antigraffio. Il sistema Bidirezionale è disponibile per le collezioni di porte Bertolotto (ad esclusione dei modelli Selesta, Alaska e Venezia Pantografate con vetro a infilare).

  • porta interna apertura bidirezionale